lunedì 25 marzo 2019

Mostra INTRECCI TIBETANI

Sparita? certo che no! anzi in piena attività con i miei amici e colleghi dell'associazione L'INTRECCIO di cui faccio parte stiamo organizzando parecchie cose, questa la prima!
Segnatevi la data e veniteci a trovare!

 Presto date e orari per visitare la mostra

mercoledì 13 marzo 2019

Un cuscinetto portafedi a merletto

Ma chi ha detto che su Facebook non si possono trovare amicizie vere e soprattutto importanti? Ebbene si, può succedere e queste amicizie davvero crescono nel tempo, se da entrambe le parti, si curano con il cuore. Questa è la storia di un cuscinetto di fedi nuziali e di una amicizia, bella e sana tra il nord ed il sud Italia, tra il Friuli Venezia-Giulia e la Campania, tra la provincia di Gorizia, Capriva, e Napoli ! Tanti chilometri di distanza ma azzerati! Un'amicizia nata quasi per caso, galeotto il caffè ed i libri ed un matrimonio!  Giusy e Giuseppe finalmente avrebbero vissuto il loro giorno più bello ma io da quassù cosa potevo regalare loro?? e così ho scoperto che nessuno aveva pensato al cuscinetto per le fedi ed ecco cosa potevo fare!

ed eccolo qui bello e finito

Ma, merita raccontare la storia: un giorno telefono a Giusy e le chiedo se ci avevano già pensato o qualcun altro glielo regalavano, e alla sua risposta negativa ho detto subito " Fermi tutti, ve lo faccio io! Tu dimmi solo i colori" e mi arriva questa foto

Quindi i colori erano ecrù e oro! Trovo un disegno in internet già pronto di un cuore romantico e cerco nel mio armadio magico il materiale e parto subito! Ho usato cotone n. 40 e del filo metalizzato color oro, perline color crema e trasparenti per dare luce!

Ed inizio di buona lena, tanto che in meno di un mese e fusellando parecchie ore al giorno finisco il cuore.


fatto...ed ora resta da fare la parte centrale, i famosi pesciolini !


E' da un pò che non li facevo e mi sento davvero un pò arruginita ma mi impegno e

 ed eccoli finiti, non sono bellissimi, ne sono consapevole
mancano solo le catenelleche poi ho disfatto per farle senza pippiolini che non mi piacevano
ed ora il cuscinetto
 e può finalmente essere inscatolato e partire per Napoli
 Ci aggiungo una lettera di auguri con quella che era la copertina della partecipazione mia  di quando mi sono sposata un bel pò ormai di anni fa ma mi fa piacere sperdirla con la scatola che alla fine ha proprio gli stessi colori, ed un pò della mia lavanda, così arriverà profumato!

Ma il bello arriva ora quando arriva il pacco a Giusy che mi fa sentire e vedere tutta la sua emozione perchè si registra mentre apre il pacco, io piangevo qui e lei si emozionava di là! E' stato davvero un momento, in diretta, di emozioni lacrime e sorrisi davvero molto molto intenso!
ed Eccoli qui i miei sposi! Abbiamo dovuto aspettare un bel pò le foto dal loro fotografo ma non importa, meritava aspettare!



Ma non finisce qui! perchè Giuseppe e Giusy, da buoni napoletani sono dei bravissimi presepari e in dicembre mi arrivano due scenette, non proprio un presepe ma  rappresentano la nostra famiglia! 


Hanno utilizzato i personaggi classici del presepio napolitano, raccontandoci la loro storia e ci hanno estorto frasi in dialetto triestino che poi hanno aggiunto come vignette! Quando ho aperto il pacco non sapevo se ridere o piangere dalla commozione, sicuramente sono rimasta a bocca aperta e per Natale questo è stato il presepio che ho messo sotto l'albero!
Un regalo prezioso che dimostra ancora una volta come sono davvero importanti e di valore le cose realizzate con le proprie mani pensate, pendando alle persone!


Questa prima vignetta rappresenta me e mia figlia Lisa: io sono rappresentata dal personaggio della tessitrice, nella simbologia napoletana colei che tesse le vesti e con i suoi intrecci ricopre un ruolo fondamentale in famiglia. Mi scrive Giusy, nella lettera di accompagnamento,  con i tuoi  ricami racconti storie di vita vissuta.
Poi l'altro personaggio rappresenta mia figlia con la zingara con il bambino in braccio cioè Stefania, colei che con la sua astuzia e sfacciataggine incanta gli angeli avvolgendo in un panno due pietre che formano un bambino e quelle due pietre diventeranno S. Stefano. Lo ha fatto perchè non le permettevano di entrare a salutare Gesù bambino perchè non era sposata ma lei, astuta, li ha fregati.

La seconda scena raffigura mio marito e mio figlio e cioè rispettivamente Armenzio, il papà di Benino, cioè colui che tenta in tutti i modi di svegliare Benino ma... niente Benino vuole  continuare a sognare che non si deve svegliare altrimenti il presepe sparisce!

Nelle vignette non potevano mancare le pecorelle e il nostro MimmoGatto che richiede attenzioni! ci sono tantissimi particolari come il libro della storia di Lu, io che ricamo i gomitolini di filo....c'è insomma tutta la nostra famiglia!

La lettera continua dicendo che hanno aggiunto i dialoghi che possono esserci per davvero nel nostro dialetto. Dice che ci hanno persato come noi viviamo e che ci hanno rappresentati con infinito amore e affetto, che è poi quello che io ho provato realizzando per loro il cuscinetto per le loro fedi! E' stato un parlare attraverso ciò che sappiamo fare e non c'è niente di più prezioso!!!!

venerdì 1 febbraio 2019

FIANDRA A TRE PAIA: IL NUOVISSIMO LIBRO DI UNA MIA AMICA MERLETTAIA

E poi, in un giorno di pioggia, arriva la conferma di ciò che già sapevo da tempo e per la quale non ho mai smesso di fare il tifo! Si tratta del nuovissimo libro che ha fatto la mia amica Diana Dussi, eccellente merlettaia ma anche maestra! Ci stava lavorando da un pò perchè come tutte le cose c'è bisogno del periodo di incubazione e poi ecco la nascita!
Ma quanto sono felice che il suo sogno si sia realizzato!

E' pubblicato dalla Casa Editrice Fay e sarà disponibile da marzo.

(cliccate sulla scritta e vi si aprirà la pagina)

Il Libro non l'ho ancora visto ma, conoscendo Diana, deve essere delizioso, come lei!
E' scritto in tre lingue, tedesco inglese ed italiano, così da essere compreso da tutti!E poi perchè l'Austria è la sua seconda casa!

Ma quanto sono felice per Diana! Quando oltre che tecnica ci si mette il cuore e senza cattiverie, non si possono produrre che belle cose! Sono onorata di averla come Amica! 

lunedì 28 gennaio 2019

RIFLESSIONI SUL LIBRO " ELEANOR OLIPHANT STA BENISSIMO"

Questa notte ho finito di leggere questo incredibile libro
Sto ancora riflettendo perché mi ha particolarmente colpito. All'inizio ero abbastanza scettica, non mi pigliava, trovavo la protagonista piuttosto noiosa. Poi man mano che proseguivo ho capito che si parlava di solitudine, quella vera, di quella che non è una scelta ma ti ci ritrovi dentro e che fa tutti i danni possibili ed inimmaginabili. Bisogna andare oltre alle prime 100 pagine affinché scoppi la bomba devastante. 
Un po' mi ci sono ritrovata con il mio vissuto, a tratti , per fortuna non in toto, ma questo mi ha permesso di capire il messaggio del libro. Si parla di solitudine , di abbandono, di non accettazione, di infanzia rubata e di drammi. 
Se non nasci sotto una buona stella le cose sono dure, difficili e traumatiche. 
Per fortuna, dopo venti anni di scudi per evitare la sofferenza Eleonor, la protagonista,  incontra chi sa amarla per ciò che è e alla fine riceve l' aiuto di cui ha tanto bisogno, ma soprattutto affronta il suo trauma, ne sente tutto il potere e guarisce. 
Con una sorpresa finale che non mi sarei mai aspettata. 
Solo alla fine si capisce anche il senso della copertina, che intuitivamente non mi piaceva, ma che davvero identifica tutta la storia.
Davvero bello e ben scritto!

Ora, però,  ho bisogno di leggere qualcosa di leggero e divertente.

E' il quarto libro che finisco in gennaio, a volte mi chiedo come riesca a leggere tanto considerando che leggo praticamente solo la sera quando vado a letto.
L'altro anno ho letto ben 42 libri e credo proprio che ricomincerò a segnalare quelli che mi sono piaciuti di più perchè a volte merita far sapere che esistono.

sabato 19 gennaio 2019

RICAMANDO IL LOGO DI "MOTORI NELLA LEGGENDA"

E questa volta mi sono messa in una bella impresa ma alla fine ho vinto! Cosa ho combinato? Ho ricamato il logo di " Motori nella leggenda" ! Che bella impresa! Non avrei mai pensato di riuscirci con un ricamo così piccolino e dettagliato  e certamente così fuori dagli schemi di ricamo che tutti conosciamo.

Ma inizio intanto a spiegare cosa significa questo nome e di cosa si occupa: Motori nella leggenda è un portale di corse automobilistiche virtuali a carattere storico, una simulazione dove i piloti corrono con delle auto ma stando seduti ognuno a casa propria davanti al proprio computer con un volante e una pedaliera. Ma il bello di questa cosa è che giocando seriamente si divertono un sacco! 

cliccate sulla scritta e vi si aprirà la pagina

Ed ora vi chiedere come caspita ci sono arrivata io, cosa ci faccio li e perchè l'ho fatto? 

A mio figlio Elia  è sempre piaciuto fin da piccino giocare con video giochi, poi è passato alla simulazione di guida e ha conosciuto Luca Lazzarato che è colui che ha inventato la community di motori nella leggenda nel 2016.  Mio figlio sta facendo l'università, facoltà di Scienze multimediali e così, oltre che a correre virtualmente con grande serenità di mamma che lo guarda volentieri, ora è diventato anche modder cioè prepara la fisica del movimento delle auto del  simulatore di guida  per le corse. Una gran bella esperienza per lui che lo gratifica molto.

Quando ci sono le dirette che vengono commentate da Luca, Fabrizio Miceli e Stefano de Martin in modo molto coinvolgente e simpatico, noi che seguiramo, abbiamo una chat per commentare e ridere assieme! Si è formata così una community, un gruppo di persone appassionate e fans dei piloti dove il divertimento ed il tifo è assicurato ad ogni appuntamento!

Io ci sono entrata per caso quando Luca mi ha proposto di diventare sponsor, ma siccome come sponsor non è che proprio proprio potevo essere un granchè utile ma, visto che ora nelle dirette appare il mio logo de "il filo di Lu", come potevo contraccambiare se non ricamando il logo di Motori nella leggenda?!    Detto, fatto! 

Il ricamo diventerà uno dei trofei per il primo qualificato del campionato Can Am Mini Challenge 2019

Degno di essere sottolineato è anche la comunity di Fabrizio Miceli, che seguo pure volentieri perchè sempre commentato dal famoso strepitoso trio sopra citato, anche lui organizza gare di simulazione automobilistica. Il suo canale su youtube su chiama Simdrivers.eu e questo il link (clikate sopra e vi si aprirà la pagina).

Ed eccovi qualche fase della lavorazione 

E' un ricamo piccolino, misura appena 9 cm di altezza e 17 cm di larghezza
ho usato filo moulinè a due e ad un capo
praticamente una miniatura di un disegno davvero dettagliato

Il momento che preferisco:
la progettazione e la scelta dei colori
50 minni foglioline...sembravano non finire mai!


Ed eccolo terminato! Si mi sono davvero impegnata ma anche tanto divertita!


eccololà...beccata da mio marito mentre ero talmente tanto concentrata da non accorgermene!

Che dirvi ancora se non invitarvi a seguire le dirette sul canale YouTube?!

sabato 5 gennaio 2019

UNA FOLLETTA A PUNTO CROCE: BENVENUTA AURORA!

A volte trovi un disegno simpatico su Pinterest che devi assolutamente fare perchè troppo carino. Ma che farne poi? E ti viene un'ideuzza sapendo che hai una amica bravissima, al secolo Nathaliè, che con il cartonaggio è davvero eccezzionale e sai anche che sua sorella ha da poco avuto una bambina e allora non si può far altro che mettersi al lavoro!









Ecco, fino a qui il mio lavoro e poi Nathaliè come lo ha utilizzato? Come copertina per un dolce album che ha chiamato " Aspettando Aurora" dove ha inserito tutte le foto della gravidanza e dei suoi primi 3 mesi di vita, eccolo qui




Si insieme io e lei siamo davvero una ottima squadra!






domenica 11 novembre 2018

Al FLORENCE CREATIVITY in Fiera a Udine

Sembra che sia sparita ma in realtà sono molto indaffarata con nuove collaborazioni perchè ho finalmente trovato diverse persone capaci di farlo! E per questo ringrazio ogni giorno l'universo intero!

Cosi eccomi a collaborare con l'associazione "l'intreccio" ed è proprio con loro, Deborah Erika e Moreno, che mi trovere in Fiera a Udine dal 16 al 18 novembre al FLORENCE CREATIVITY !




Ma cosa faremo di bello? uuu un sacco di cose, veniteci a trovare e lo scoprirete!

 io filerò e se vorrete vi farò acnche provare! Ma potrete anche vedere un telaio verticale e la tessitura a tavolette

Erika invece vi farà vedere e provare a ricamare sul cartoncino

con Deborah entrerete nel mondo del colore e delle tinture naturali

e con Moreno nel mondo dei tappeti, un mondo magico e antico!


Vi faremo vedere anche come nasce la seta.
Di più non vi dico ma veniteci a trovare! Ci troverete qui, allo stand F 79

Ecco la piantina